CONSERVATIVA

Una branca dell'odontoiatria che si occupa della cura dei denti interessati a processi cariogeni.
Quando un dente si caria sarà possibile curarlo eseguendo un'otturazione con materiali estremamente resistenti ed estetici.
Esistono diverse tipologie di otturazioni più o meno vaste  a seconda della zona intaccata dal processo cariogeno.

PEDODONZIA

La pedodonzia o odontoiatria pediatrica è una disciplina che previene e cura le patologie odontostomatologiche del bambino dalla nascita all'adolescenza. 
L'attenzione è rivolta alla prevenzione delle lesioni cariose da parte dell'igienista dentale o dell'odontoiatra (suggerimento di dieta corretta, applicazioni di fluoro, sigillatura dei solchi, educazione all'igiene orale) ed alla ricerca della collaborazione dei piccoli pazienti. 
La sigillatura, anche chiamata sigillatura dei denti o sigillatura dei solchi, è una procedura utilizzata in odontoiatria che prevede il riempimento preventivo di solchi e fossette poste sulle superfici occlusali dei denti con un materiale estetico, al fine di impedirvi la colonizzazione batterica ed il conseguente sviluppo di carie. I materiali comunemente utilizzati per questa procedura sono le resine composite e i cementi vetroionomerici. 
Con il termine sigillatura viene anche definito comunemente il materiale posizionato al termine della fase operativa. 

PROTESI

Nel caso in cui vi sia la necessità di sostituire dei denti persi non più presenti nel cavo orale si dovrà intervenire con una riabilitazione protesica.
le protesi si possono dividere genericamente in 2  categorie  FISSA e  MOBILE 
La protesi  FISSA ricostruisce l'anatomia della corona del dente, si può realizzare in diversi materiali e verrà cementata definitivamente sul dente precedentemente monconizzato (ridotto di dimensione) o su moncone avvitato nell'impianto endoosseo precedentemente inserito nel cavo orale.
La protesi MOBILE ripristina gli spazi vuoti tra i denti che sono andati perduti e quindi estratti con apparecchi che si possono rimuovere dal cavo orale e che rimangono ancorati tramite ganci metallici o di materiale estetico oppure tramite attacchi di precisione che in questo caso risultano nascosti all'interno della protesi. In quest'ultimo caso necessita la combinazione tra una parte di protesi fissa e una parte mobile.
All'interno di queste due categorie esistono svariate soluzioni per ripristinare i denti mancanti sia in bocche parzialmente edentule sia in quelle completamente edentule.

CHIRURGIA

Si eseguono in studio piccoli interventi di chirurgia che possono variare dal'estrazione di denti inclusi (non ancora fuoriusciti dall'osso) a interventi di rigenerazione ossea (dove avviene l'apporto di osso sintetico per ripristinare il volume necessario per inserire un impianto).

IGIENE E PARODONTOLOGIA

L'igiene del cavo orale ha un'importanza fondamentale sia nella routine quotidiana sia se si sta pianificando un piano di cure o dei trattamenti che richiedono una perfetta pulizia del cavo orale.
Spesso una cattiva igiene orale può portare a problematiche molto più importanti che potrebbero interessare il parodonto.
La parodontite  è una malattia che interessa i tessuti del parodonto principalmente di natura batterica e le patologie ad essa correlate possono essere  la recessione gengivale dove la gengiva si  abbassata  e si evidenzia un dente più lungo o le tasche parodontali (volgarmente ed impropriamente chiamata "sacca gengivale") dove la gengiva si trova  nella posizione corretta, ma l'osso e l'attacco si sono spostati verso la punta del la radice (apicalmente), formando così uno spazio vuoto chiamato tasca parodontale.  Tale patologia può portare alla mobilità e addirittura alla perdita del dente stesso per mancanza di ancoraggio nell'osso.

ESTETICA DENTALE

La cura del dettaglio oggi diventa fondamentale grazie anche all'utilizzo di materiali innovativi e altamente estetici.
Una "semplice" otturazione grazie all'utilizzo di questi materiali può risultare perfettamente integrata con il dente naturale e risultare "invisibile".
Soprattutto le ricostruzioni nei denti anteriori necessitano di una particolare attenzione all'utilizzo di questi materiali.
Tecniche come lo sbiancamento aiutano a rendere il sorriso ancora più naturale dando luminosità in modo naturale al proprio colore del dente senza arrecare danno allo smalto.

ORTODONZIA

L'ortodonzia è quella branca dell'odontoiatria che si occupa dello studio e correzione della posizione anomala di uno o più elementi dentali
Spesso grazie all'evoluzione di tecniche intercettive è possibile anche in età prematura lavorare sfruttando la crescita e  "modellare" la struttura ossea in modo ortopedico.

ORTODONZIA ESTETICA INVISALIGN

Con il  termine di ortodonzia estetica o invisibile, intendiamo delle apparecchiature, che non vengono notate da un osservatore esterno, mentre il paziente le porta: come l’ortodonzia linguale o l’invisalign.
Invisalign®. rientra quindi in questa categoria. 
Il suo nome origina dalle iniziali delle due parole che lo compongono: Invisible Aligner, ossia allineatore invisibile.

GNATOLOGIA

La gnatologia è la branca dell’odontoiatria che studia e cura, sotto tutti gli aspetti anatomico-funzionali, l’apparato masticatorio.
Esiste una stretta relazione tra il corretto contatto tra le due arcate dentali, i muscoli mandibolari e le ossa cranio-mandibolari, la gnatologia si occupa proprio di studiare e ripristinare il corretto equilibrio tra questi distretti risolvendo la sintomatologia che ne deriva.
L’obiettivo comune degli gnatologi è l’individuazione del corretto rapporto cranio-mandibolare, il suo mantenimento e il suo ripristino. Fisiologicamente il movimento della mandibola avviene in maniera libera, isotonica, senza andare così ad affaticare le strutture ad essa annesse, nei casi di malocclusione e/o di disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare però questo movimento non è più isotonico con frequenti disturbi alla fonazione, all’udito e alla postura
 Dopo un’accurata anamnesi e la diagnosi la terapia utilizzata in gnatologia è il BITE, una placca in resina che migliora la chiusura delle arcate dentarie e ristabilisce la loro posizione corretta. In presenza di mal di testa frequenti, dolori articolari, acufeni è sempre consigliabile rivolgersi ad uno specialista in gnatologia clinica.
Lo gnatologo è un dentista specializzato in gnatologia che grazie ai suoi studi possiede specifiche competenze per l’identificazione e la risoluzione di vari problemi gnatologici quali malocclusioni, disordini cranio cervico mandibolari, bruxismo, alterazioni dell’articolazione temporo-mandibolare.
 L’apparato stomatognatico non solo è di fondamentale importanza per la masticazione, la deglutizione o la fonazione ma è anche legato, attraverso l’articolazione temporo-mandibolare, al sistema tonico posturale; per questi motivi lo gnatologo spesso collabora anche con posturologi oltre che con chirurghi maxillo-facciali e ortodonzisti.
Si dovrebbe effettuare una visita gnatologica nei casi di “click” della mandibola mentre mangiamo, di forti cefalee apparentemente inspiegabili, di dolori muscolari soprattutto a carico della cervicale, in presenza di frequenti infiammazioni del nervo trigemino facciale. 
Inoltre vi possono essere sintomi posturali dovuti ad una malocclusione quali dolori alla schiena e alle gambe, frequenti strappi o stiramenti, in questi casi molto spesso è un fisioterapista o un POSTUROLOGO che può indicare al paziente un bravo gnatologo a cui rivolgersi.

POSTUROLOGIA E OSTEOPATIA

La posturologia è quella branca della medicina alternativa  che studia i rapporti tra la postura del corpo e determinate patologie algiche che, secondo i sostenitori di tale pratica, deriverebbero da un errato assetto posturale. 
Secondo i posturologi, vari recettori del corpo se squilibrati potrebbero alterare la postura dell'individuo causando posizioni corporee scorrette nei tre assi dello spazio che, se in un primo tempo risultano anche asintomatiche, nel tempo potrebbero causare patologie algiche riferibili anche e/o solamente in altri apparati corporei lontani dal distretto in disfunzione. 
I recettori più importanti, secondo tali teorie, sarebbero: la pelle, l'occhio, l'orecchio ed il vestibolo, il piede, le cicatrici, la mandibola ed anche vari fattori emotivi e psicologici. 
Spesso la correzione della  postura viene trattata e corretta con l'utilizzo dell'osteopatia che è una terapia alternativa  che consiste nella manipolazione di alcune parti del corpo, in particolare la schiena, il collo e la testa. L'OMS nelle sue linee guida inserisce l’osteopatia tra le medicine tradizionali e complementari. 
Secondo alcuni studi, una parte delle tecniche di manipolazione utilizzate nell'ambito dell'osteopatia porterebbero beneficio nel trattamento di pazienti con dolori lombo-sacrali, sebbene non sia chiaro il legame di tali benefici con l'effetto placebo.

LOGOPEDIA

La logopedia (dalle parole greche logos "discorso" e paideia "educazione") è una disciplina sanitaria che si occupa dello studio, della prevenzione, della valutazione e della cura delle patologie e dei disturbi della voce, del linguaggio, della comunicazione, della deglutizione e dei disturbi cognitivi connessi (relativi, ad esempio, alla memoria e all'apprendimento).

PREVENZIONE

IMPLANTOLOGIA

COOKIES DISCLAIMER

Utilizziamo i cookies per poterLe assicurare la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su "ACCETTO" ci permette di utilizzare i cookies
Se non accetta, alcune parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.
Può in qualunque momento cambiare le impostazioni dei cookies. Per ulteriori informazioni visiti la pagina dedicata.